Conferenza Nazionale Organizzativa CISL

Conferenza Nazionale Organizzativa CISL

Si è svolta a Roma dal 9 all’11 luglio la Conferenza Nazionale Organizzativa CISL. Per la Cisl Medici erano presenti Biagio Papotto, Maurizio Zampetti, Francesco Quatraro, Giuseppina Fera, Annalisa Bettin e Luciana Cois.

La Conferenza Organizzativa è il momento istituzionale nel quale, fra un Congresso e l’altro, si valuta cosa la CISL ha fatto ma anche come lo ha fatto.

Il Segretario Generale Annamaria Furlan ci ha ricordato che ci dobbiamo occupare delle Periferie, viverle, attraverso la
contrattazione e l‘innovazione.

Attraverso la contrattazione si creano le condizioni per creare una comunità del lavoro dove non ci siano “ultimi “e per ridare speranza ai troppi giovani esclusi dal mercato del lavoro. Ha inoltre ricordato come sia necessario ascoltare il disagio, offrirgli un ancoraggio completo di speranza che restituisca ai giovani la voglia di scommettere sul futuro, non rinunciando al presente e ai meno giovani un aiuto per la propria condizione che spesso significa solitudine e indigenza.

I 3 giorni di lavoro sono stati interessanti, proficui, impegnativi, con la presenza di numerosi e qualificati ospiti e relatori che hanno apportato contributi importanti e significativi. La Conferenza si è articolata in momenti collegiali con relazioni frontali, tavole rotonde e momenti di lavoro a gruppi suddivisi incommissioni:

  • comunicazione
  • rete prime line – giovani – formazione
  • periferie – welfare – contrattazione

Al termine dei lavori delle commissioni, in ognuna delle quali la Cisl Medici è stata presente con propri contributi, sono
stati prodotti 3 documenti conclusivi il cui filo conduttore è sempre stato quello delle “periferie sociali ed esistenziali”.

Ad Annamaria Furlan la conclusione dei lavori. Della sua articolata relazione riporto una frase, disarmante nella sua semplicità, intensa e profonda nella sua dimensione valoriale: “Aprirsi al mondo dell’associazionismo per fare insieme del bene. Ciò vuol dire vivere le periferie in ogni momento della nostra attività, investire le risorse economiche e
umane, portare un po’ di speranza e anche legalità là dove non c’è”.


La Coordinatrice Nazionale Donne e Pari Opportunità Cisl Medici Dott.ssa Annalisa Bettin

Il Segretario Generale Cisl Medici Dott. Biagio Papotto

Articoli correlati