Decreto fiscale: maxisconti per sanatorie, esenzioni alla fatturazione elettronica, bonus bebè

Decreto fiscale: maxisconti per sanatorie, esenzioni alla fatturazione elettronica, bonus bebè

La Commissione Finanza del Senato ha iniziato ad approvare gli emendamenti al decreto fiscale collegato alla manovra. Via libera agli incentivi per una rete unica Tim-Open Fiber. Meno tasse per le sigarette elettroniche, cassa in deroga per Termini e Gela. Nasce un tavolo sul caporalato. Un fondo ad hoc per il maltempoStampa

ROMA – La Commissione finanze del Senato ha iniziato ad approvare gli emendamenti al decreto fiscale, collegato alla manovra. Slitta invece alla discussione in Aula al Senato l’emendamento per la rottamazione ter per le entrate comunali, tra cui l’Imu, la Tasi, l’imposta sulle insegne.

Hanno invece avuto il via libera i maxisconti per sanare le liti con l’Agenzia delle entrate (sconto del 10% ed eliminazione di sanzioni e interessi, con il pagamento quindi del 90%) per chiudere la controversia per cui è stato solo presentato ricorso, spalmando il versamento in cinque anni. In caso di vittoria in primo grado il contribuente potrà invece pagare il 40% del dovuto e in caso di vittoria in secondo grado il 15% (contro il 50% e il 20% previsto dal testo originario).

E in caso di vittoria del contribuente in entrambi i gradi di giudizio sarà richiesto il pagamento del 5%.

Fonte e articolo completo: LaRepubblica.it

 

 

 

Articoli correlati