Incontro ARAN 3-4 luglio 2019

Incontro ARAN 3-4 luglio 2019

Si sono svolti gli incontri presso l’Aran per il rinnovo del CCNL dell’Area Sanità relativo al triennio 2016-2018 ieri 3 luglio ed oggi 4 luglio 2019.

Nella giornata di ieri si sono discussi: il sistema degli incarichi dirigenziali, la verifica e valutazione dei dirigenti ed il trattamento economico dei dirigenti, documentazione inviatavi il 26 giugno u.s.

La discussione si è irrigidita quando si è parlato della costituzione dei fondi, fino ad arrivare all’abbandono del tavolo da parte di AAROI, CIMO ed ANPO ASCOTI in quanto la proposta dell’ARAN di costituire un unico fondo di medici, veterinari, dirigenza sanitaria e dirigenza professionale non è stata bene accolta, in quanto non conoscendo i fondi storici sicuramente il fondo dei medici sarebbe stato molto penalizzato.

Siamo rimasti al tavolo perché la CISL non abbandona mai la trattativa e i medici della CISL ne seguono l’esempio. Per cui le trattative sono continuate sulla discussine degli incarichi professionali così come scritto nella documentazione in vostro possesso.

Nell’incontro di oggi destinato ai soli Capi delegazione, per la CISL Medici era presente il Dott. Maurizio Zampetti. Si è parlato di come affrontare il tema della costituzione dei fondi e si sono proiettate probabili soluzioni sulle posizioni fisse spostando i nostri soldi della parte variabile alla parte fissa. Anche se a tutt’oggi non c’è la certificazione del MEF per la parte economica.

Non si è addivenuto a nessun accordo anche se le posizioni dell’ARAN sono spalleggiate dall’ANAAO e da oggi anche dalla CGIL che vogliono chiudere a tutti i costi un contratto entro luglio, anche se in perdita. Siamo riconvocati per il prossimo 10 luglio.

Entro il 12 luglio riceveremo una bozza dell’intero contratto da consultare per affrontare una no-stop 23-24-25 luglio 2019 ed arrivare ad una eventuale pre-intesa.

Le posizioni sono molto distanti tra i sindacati, questo contratto rischia di diventare un contratto politico, per un accordo sottobanco che alcuni sindacati hanno fatto con una parte del Governo e di alcune Regioni.

La situazione non è particolarmente semplice, noi faremo la nostra parte e prima di prendere qualsiasi
decisione verrà convocato d’urgenza il Comitato Esecutivo Nazionale.

Il Segretario Generale Cisl Medici

Dott. Biagio Papotto

Articoli correlati